L'ignoranza delle persone colte PDF

L'ignoranza delle persone colte

Contenido del libri

  • Autore: William Hazlitt
  • Editore: Fazi
  • I dati pubblicati: Gennaio '2015
  • ISBN: 9788876256851
  • Formato del libri: PDF, Epub, DOCx, TXT
  • Numero di pagine: 110 pages
  • Dimensione del file: 26MB
  • Posto:

Sinossi di L'ignoranza delle persone colte William Hazlitt:

Non piu di tre, per John Keats, erano "le cose di cui godere": una di questeera "la profondita del gusto" di William Hazlitt. Diretto, paradossale,provocatorio: cosi appare Hazlitt nel suo saggio sull'ignoranza delle personecolte, un gioiellino nell'arte dell'essay, del componimento in prosa, cioe,discorsivo, di argomento filosofico, morale, letterario o legatoall'esperienza quotidiana, il cui modello riconosciuto e tuttora inarrivabilee Montaigne. In questo libro dello scrittore e critico inglese, amico diStendhal e dei maggiori poeti del suo tempo, sono raccolti sette dei numerosisaggi appartenenti a "Table-Talk", la rubrica che l'autore tenne sul "LondonMagazine" dal giugno 1820 al dicembre dell'anno successivo: tutti testi disconcertante attualita e caratterizzati da un'alta dose di humour, specie seletti oggi, alla luce del presente. Oltre alla riflessione Sull'ignoranzadelle persone colte, intervento argutamente eccentrico, che da il titolo alvolume, tanti sono gli aspetti della vita affrontati dal saggista-filosofo:dall'analisi del genio incompreso (contrapposto all'uomo d'azione e quindi disuccesso) al ritratto dello scrittore elegante (e percio "effeminato"), dallacritica ai gruppi di potere (tra cui i consigli comunali e le universita) aglisvantaggi della superiorita intellettuale (sulla raffinatezza d'animo che siscontra puntualmente con un mondo ignorante), fino al tema universale dellapaura della morte e ai suoi risvolti tragicomici con i lasciti testamentari.
No more than three, for John Keats, were "the things you enjoy": one of these was "the depth of taste" by William Hazlitt. Direct, paradoxical, provocative: so appears in his essay on Hazlitt ignorance of people captured, a jewel in the art of essay, prose poem, i.e., discursive argument, philosophical, moral, literary or linked to everyday experience, whose recognized model and still unrivaled is Montaigne. In this book by the English writer and critic, a friend of Stendhal and major poets of his time, are collected seven of the many essays from "Table-Talk", the book that the author held on "London Magazine" June 1820 to December of the following year: all puzzling lyrics and characterized by a high dose of humour, especially when read today, in the light of this. In addition to reflection on the ignorance of people read, wittily eccentric intervention, which gives the title to the volume, there are many aspects of life addressed by the writer-philosopher: an analysis of the misunderstood genius (as opposed to the man of action and therefore successful) to elegant portrait of the writer (and therefore "effeminate"), by critics to power groups (including the municipal councils and universities) to disadvantages of intellectual superiority (on the refinement of mind that clashes regularly with a world ignorant) until universal theme of fear of death and its implications with tragicomici bequests.

Scaricare gratis L'ignoranza delle persone colte in Italiano:

L'ignoranza delle persone colte MP3L'ignoranza delle persone colte Mp3
L'ignoranza delle persone colte PDFL'ignoranza delle persone colte PDF
L'ignoranza delle persone colte EPUBL'ignoranza delle persone colte EPUB
L'ignoranza delle persone colte TXTL'ignoranza delle persone colte TXT
L'ignoranza delle persone colte DOCL'ignoranza delle persone colte DOC
L'ignoranza delle persone colte MOBIL'ignoranza delle persone colte MOBI

Comentarios

Orsola

Questo libro è COSÌ carino e COSÌ divertente e COSÌ vero per la vita! COSÌ grande!!!!!!!!!!!

Enrica

Amo questo! ♥

Giulia

Mi dispiace, ma non c\'è stato alcuno sforzo messo in questo libro

Eulalia

Mi 18 una mi cah leggere il libro

Firmino

ASSOLUTLEY L\'AMATO PER FAVORE SCRIVI DI PIÙ